Biografie

Accadde oggi – 9 luglio. Si celebra l’anniversario di nascita di Barbara Cartland, scrittrice. Nel 1980 moriva il poeta Juan Larrea

Accadde oggi - 9 luglio. Si celebra l'anniversario di nascita di Barbara Cartland, scrittrice. Nel 1980 moriva il poeta Juan Larrea

Il mondo delle lettere celebra oggi l’anniversario di nascita di Barbara Cartland, tra le più grandi scrittrici britanniche di romanzi rosa…

MILANO – Il mondo delle lettere celebra oggi l’anniversario di nascita di Barbara Cartland, tra le più grandi scrittrici britanniche di romanzi rosa. Nel 1980 a Cordoba si spegneva invece Juan Larrea, il maggior poeta dell’avanguardia spagnola.

BARBARA CARTLAND – Mary Barbara Hamilton Cartland nacque nel 1901 presso Edgbaston, Birmingham. Rimase orfana di padre molto piccola. Dopo aver frequentato la Alice Ottley School, il Malvern Girls’ College, e Abbey House nell’Hampshire, la Cartland ebbe subito successo come giornalista di cronaca mondana e scrittrice di letteratura rosa e di novelle romantiche. Cartland ammise di essere stata ispirata nelle sue prime opere dai romanzi dell’autrice Elinor Glyn, che idolatrava e di cui in seguito divenne intima amica. Con oltre un miliardo di copie vendute, fu una delle autrici di maggior successo di tutti i tempi. Trovò una degna rivale letteraria in Jean S. MacLeod. La Cartland si sposò con Alexander McCorquodale nel 1927. La loro figlia, Raine McCorquodale, sposò nel 1976 il Conte Spencer, diventando così matrigna di Diana, Principessa del Galles. Barbara d divorziò nel 1933, per risposarsi nel 1936. Tra gli anni Settanta e Novanta divenne una delle più popolari personalità dei media britannici, soprattutto grazie a numerose apparizioni televisive e partecipazioni ad eventi mondani. E’ ricordata perché era sistematicamente vestita in rosa. Il titolo di Dame le fu conferito da Elisabetta II, per aver sostenuto diverse iniziative umanitarie. Morì nel 2000, a meno di due mesi dal compimento del suo novantanovesimo compleanno.

JUAN LARREA – Juan Larrea nacque a Bilbao il 13 marzo 1895. Grazie all’influenza di Gerardo Diego e Vicente Huidobro, il giovane Larrea cominciò ad appassionarsi alla poesia, cercando in questa una via d’uscita dalla realtà mediocre che lo circondava. Sebbene conducesse una vita agiata come archivista e bibliotecario, la sua insoddisfazione lo portò ad intraprendere una doppia fuga: prima a Parigi, dove abbandonò lo spagnolo come lingua di creazione per adottare il francese, e poi alla scoperta del Nuovo Mondo, studiando le culture precolombiane. Come poeta, la sua popolarità subì un destino singolare: dopo un inizio promettente, il suo esilio fece di lui un perfetto sconosciuto in Spagna. Tuttavia, alla fine degli anni Sessanta un nuovo interesse per il Surrealismo e le avanguardie portò alla pubblicazione dell’opera poetica completa di Larrea, prima in Italia e poi in Spagna. Molti critici riscoprono in questo modo Larrea, proclamandolo come il maggior poeta dell’avanguardia spagnola. Per la audacia delle sue immagini, venne spesso associato al surrealismo, dai cui presupposti teorici viene avvertito tuttavia molto distante. Nemmeno ha buon esito il tentativo di includerlo nella Generazione del 27, poiché Larrea non tenne contatto con la maggioranza dei suoi adepti. L’opera poetica di Larrea si caratterizza per l’irrazionalismo radicale del suo discorso, che tuttavia conserva sempre una sintassi lucida e cristallina, molto lontana dal flusso di coscienza, metodo utilizzato anche dal ben più noto James Joyce, o dagli intenti più o meno fedeli alla scrittura automatica degli altri poeti dell’avanguardia. La sua morte avvenne nel 1980.

9 luglio 2017

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadde oggi – 9 luglio. Si celebra l’anniversario di nascita di Barbara Cartland, scrittrice. Nel 1980 moriva il poeta Juan Larrea ultima modifica: 2017-07-09T09:15:00+00:00 da developer

© Riproduzione Riservata
Tags