Biografie

Accadde oggi – 19 marzo. Ricorre l’anniversario della scomparsa di Edgar Rice Burroughs

Accadde oggi - 19 marzo. Ricorre l'anniversario della scomparsa di Edgar Rice Burroughs

Il 19 marzo 1950 moriva Edgar Rice Burroughs, il “padre letterario” di Tarzan, nonché uno degli scrittori d’avventura più amati di tutti i tempi…

MILANO – Il mondo delle lettere ricorda oggi l’anniversario di morte di uno degli scrittori d’avventura più amati di tutti i tempi, l’americano Edgar Rice Burroughs, che celebriamo, in occasione della Festa del Papà, come il “padre letterario” di Tarzan.

DAGLI INSUCCESSI PROFESSIONALI AL RISCATTO – Nato il 1 settembre 1875 a Chicago, Edgar Rice Burroughs frequenta diverse scuole e non ha subito successo nel mondo professionale. Arruolatosi dapprima nella U.S. Cavalry, lavora poi con scarsi risultati come minatore, poliziotto ferroviario e venditore in un Drugstore. Apre anche una sua attività nel 1911, un’impresa dedita alla vendita di temperini: inutile dirlo, non decolla. Burroughs arriva anche a meditare il suicidio, ma fortunatamente la pubblicazione del suo primo libro nel 1912, il romanzo fantascientifico “Sotto le lune di Marte”, lo fa desistere. Il libro esce dapprima in sei puntate sulla rivista All-Story e successivamente viene pubblicato in volume con titolo “Una principessa di Marte”. Apprezzato moltissimo dal pubblico, il romanzo diventa il primo titolo di quella che sarà una lunga serie letteraria, nota come la “serie di Marte”.

.

IL CLAMOROSO CASO EDITORIALE DI TARZAN – Il vero successo, clamoroso, arriva con “Tarzan delle scimmie”, anche questo apparso per la prima volta a puntate sulla rivista All-Story, nel 1912 e poi pubblicato in volume nel 1914. Bambino cresciuto nella giungla e allevato dalle scimmie, il personaggio di Tarzan appare come l’erede di Mowgli, il protagonista dei “Libri della giungla” di Rudyard Kipling, e conquista il pubblico di ogni età. Il libro vende talmente tanto che l’autore decide di dedicargli un intero ciclo di romanzi, 28 in tutto, tradotti in più di 50 lingue. Burroughs si rifà così di tutti i suoi insuccessi e il suo spirito imprenditoriale si riscatta: per gestire la pubblicazione delle sue opere fonda la “Edgar Rice Burroughs Incorporated” (ERB Inc.) e il suo conto in banca cresce a dismisura. Alla sua fortuna contribuiscono anche i numerosi film, almeno 30, i fumetti e i cartoni animati a Tarzan ispirati. L’ultima trasposizione cinematografica, per la regia di Reinhard Klooss, è nelle sale italiane proprio in questo periodo.

.

LA VENA INESAURIBILE DELLO SCRITTORE – Autore quanto mai prolifico e dotato di una vena visionaria inesauribile, scrive per tutta la vita pubblicando 70 opere circa e vendendo almeno 200 milioni di copie. Oltre a quello di Tarzan e di Marte, si ricordano altri tre cicli letterari: quello della Terra dimenticata dal tempo, del 1918, ambientato su un’isola nell’oceano Pacifico; quello di Pellucidar, pubblicato tra 1922 e 1963, con protagonisti uomini dell’età della pietra che vivono al centro della Terra; e il Ciclo venusiano, iniziato nel 1934. Edgar Rice Burroughs muore il 19 marzo 1950 a “Tarzana”, il suo ranch da lui così battezzato, in California. I suoi figlio ricevono da lui un’eredità di 10 milioni di dollari.

.

 

Accadde oggi – 19 marzo. Ricorre l’anniversario della scomparsa di Edgar Rice Burroughs ultima modifica: 2017-03-19T09:24:44+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags