Biografie

Accadde oggi – 15 novembre. Ricorre l’anniversario di nascita del Premio Nobel Gerhart Johann Robert Hauptmann

Accadde oggi - 15 novembre. ricorre l'anniversario di nascita del Premio Nobel Gerhart Johann Robert Hauptmann

Il mondo delle lettere celebra oggi l’anniversario di nascita del poeta, drammaturgo e romanziere tedesco Gerhart Johann Robert Hauptmann…

MILANO – Il mondo delle lettere celebra oggi l’anniversario di nascita del poeta, drammaturgo e romanziere tedesco Gerhart Johann Robert Hauptmann. L’autore fu insignito, nel 1912, del prestigiosissimo Premio Nobel per la Letteratura.


Gerhart Johann Robert Hauptmann 

Gerhart Johann Robert Hauptmann nacque in Germania nel 1862. Gli anni che seguirono l’adolescenza furono segnati da un rapporto tormentato con gli studi. Frequentò dapprima un liceo di Breslavia che abbandonò per intraprendere gli studi di agraria. Fallito anche questo tentativo, si dedicò per qualche tempo alle Belle Arti presso l’Accademia di Breslavia, che lasciò però nel 1882 per raggiungere il fratello Carl, studente all’università di Jena, dove seguì per passatempo numerose lezioni umanistiche e scientifiche. Assecondando la sua indole irrequieta, dopo qualche tempo Hauptmann partì alla volta della Spagna e dell’Italia. Qui visitò Capri e Napoli, fermandosi poi a Roma nel 1884. Questa città gli risvegliò la passione per le belle arti, lavorando come scultore. A Roma trovò la tanto ricercata svolta, individuando nella letteratura e nella poesia la sua più autentica vocazione, ed iniziando a cimentarsi con la stesura dei primi scritti in prosa ed in versi. Rientrato in patria, nel 1885 sposò Mary Thienemann.


L’esperienza letteraria

Quasi a voler recuperare il molto tempo perso a rincorrere bizzarre velleità, Gerhart Hauptmann si lanciò con vera passione nella scrittura. Negli anni che vanno dal 1887 al 1893 pubblicò un volume di liriche, molte fra le sue più celebri novelle, e ben sette drammi tra i quali ‘Prima dell’alba’ e ‘I tessitori’. Seguì poi un periodo di allontanamento dal naturalismo, che lo condusse nel surreale e nel fiabesco con ‘L’ascensione di Hannele’ e ‘La campana sommersa’, per tornare alla crudezza del mondo reale con ‘Florian Geyer’. La successiva produzione drammaturgica risultò meno brillante. Fra le varie opere emerse soltanto ‘E Pippa danza!’, dedicata al tema della fugacità della bellezza. Giunto intorno ai cinquant’anni, lasciò il teatro per dedicarsi al romanzo. Nel 1910 pubblicò ‘Il pazzo in Cristo Emanuele Quint’ e, nel 1918, fu la volta de ‘L’eretico di Soana’, entrambi incentrati sulla problematica religiosa.

Il premio Nobel per la Letteratura

Notevoli furono ‘Il libro della passione’, autobiografia pubblicata nel 1930 e ‘Il grande sogno’, poema dai motivi stilistici danteschi. Per i suoi meriti letterari venne insignito, nel 1912, del premio Nobel per la Letteratura, ‘in riconoscimento della sua fertile, varia ed eccelsa produzione nella sfera dell’arte drammatica’. Trascorse gli ultimi anni ad Agnetendorf, dove si spense il 6 giugno 1946, all’età di 84 anni. Insieme a Wagner, Schiller, Lessing e pochi altri, Gerhart Johann Robert Hauptmann è iscritto nella ristretta cerchia che ha saputo fare della Germania, per circa un secolo, il faro internazionale della tragedia. La sua traboccante produzione artistica conta ben 45 drammi, 18 tra romanzi e novelle, 6 poemi e tre raccolte di poesie.

 

Accadde oggi – 15 novembre. Ricorre l’anniversario di nascita del Premio Nobel Gerhart Johann Robert Hauptmann ultima modifica: 2017-11-15T09:00:25+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags