Libri

Accadde oggi – 12 novembre Ricorre oggi l’anniversario di nascita del letterato Roland Barthes

Accadde oggi - 12 novembre Ricorre oggi l'anniversario di nascita del letterato Roland Barthes

Il mondo delle lettere celebra oggi l’anniversario di nascita di uno dei letterati più noti al mondo, Roland Barthes, fra i maggiori esponenti della critica francese di orientamento strutturalista……

MILANO – Il mondo delle lettere celebra oggi l’anniversario di nascita di uno dei letterati più noti al mondo, Roland Barthes. Fra i maggiori esponenti della critica francese di orientamento strutturalista, Barthes fu linguista, saggista nonché critico letterario.
I PRIMI ANNI DI VITA – Roland Barthes nacque a Cherbourg nel 1915. Nel 1916 il padre Louis, sottotenente di vascello, morì in una battaglia nel Mare del Nord, e così la madre Henriette Binger si trasferì a Bayonne. Qui il giovane Roland trascorse la sua infanzia. Nel 1924 e fino al 1930 si trasferì a Parigi dove frequentò la scuola media Montaigne. Nei successivi quattro anni frequentò il liceo ad indirizzo filosofico. Trascorsa la convalescenza successiva ad un forte attacco di emottisi, causato da una lesione al polmone sinistro, nel 1935 si iscrisse alla Sorbona alla facoltà di Lettere Classiche. In questo periodo fondò inoltre il Gruppo di teatro antico. Ottenne l’esenzione dal servizio militare nel 1937 e durante l’estate si recò in Ungheria, con l’incarico di lettore.
GLI STUDI – Con il Gruppo di teatro antico compì un viaggio in Grecia. Conseguì la laurea con il massimo dei voti e subito dopo venne assunto al nuovo liceo di Biarritz come professore incaricato, dove rimase per un anno. L’anno seguente lavorò come professore ed insegnante di sostegno nei licei Voltaire e Carnot a Parigi. Non smise comunque di approfondire gli studi e conseguì un ulteriore diploma di perfezionamento sulla tragedia greca. Nell’ottobre del 1941 ebbe una ricaduta di tubercolosi polmonare. Trascorse il primo anno di convalescenza a Saint-Hilaire-du-Tourvet, presso il Sanatorio per studenti, per poi recarsi alla Post-Cure a Parigi. In questo periodo si concentrò nuovamente sugli studi e ottenne una seconda laurea in grammatica e filologia. La salute estremamente cagionevole lo costrinse ad un continuo viavai dagli ospedali. Dal 1946 al 1947 si stabilì a Parigi in convalescenza. Nel 1948 accettò dapprima l’incarico di aiuto bibliotecario e in seguito di professore Francese di Bucarest e lettore presso l’università della capitale. Nel 1949 fu lettore all’Università di Alessandria d’Egitto, dove rimase fino al 1950.
LA PASSIONE PER LA LETTERATURA E LA LINGUISTICA – Fu ricercatore di lessicologia dal 1952 al 1954 e poi dal 1955 al 1959. Nel frattempo svolse anche attività di consulente letterario presso le Èditions de l’Arche. Divenne responsabile di ricerca alla VI sezione dell’Ècole pratique des Hautes Ètudes, scienze economiche e sociali e fino al 1962 fu direttore di studi. Nel 1976 accettò la cattedra di Semiologia letteraria al Collège de France e collaborò a numerosi periodici, tra i quali l’Esprit e il Tel Quel. Nel frattempo Barthes scrisse e pubblicò numerosi saggi critici sugli scrittori classici e contemporanei, indicando nel modo parlato la sua più importante caratteristica. Grande impegno diede allo studio delle esistenti relazioni tra miti e feticci della realtà contemporanea e le istituzioni sociali. Barthes studiò il rapporto di incontro-scontro tra la lingua, intesa come patrimonio collettivo, e quello che venne definito come linguaggio individuale. Sviluppa nel tempo una teoria semiologica che prese in considerazione le grandi unità di significato: il criterio che Barthes proponeva oltrepassava la tesi accademico-filologica, ponendosi di fatto come una continua e sollecita interrogazione del testo. Nonostante la cagionevole salute l’avesse accompagnato per tutta la vita, Roland Barthes morì il 26 marzo 1980 in un incidente stradale.

Accadde oggi – 12 novembre Ricorre oggi l’anniversario di nascita del letterato Roland Barthes ultima modifica: 2017-11-12T09:00:00+00:00 da developer

© Riproduzione Riservata
Tags