In evidenza

Come avvicinare i giovani alla lettura

Come avvicinare i giovani alla lettura

Leggere fa bene e molti sono gli studi che lo dimostrano. Scopriamo i segreti per trasmettere la passione per la lettura anche ai più giovani

MILANO – Grandi lettori si diventa da piccoli. Anche nell’epoca di smartphone e Play Station è possibile appassionare i bambini al magico mondo dei libri. Si sa, le nuove generazioni sono attratte dalle tecnologie e il loro stato di attenzione è messo a dura prova dai device di cui sono circondati; eppure infondere il piacere della lettura nei ragazzi non è una missione impossibile. Vediamo insieme le strategie per avvicinare i propri figli ai libri.

I quattro passi da compiere

Innanzitutto scegliere libri che sappiano stuzzicare la fantasia del bambino, a seconda del carattere e dei suoi gusti. “Il momento critico è l’ingresso alle elementari, quando la lettura diventa anche un compito a casa – dice Giorgio Tamburlini, medico pediatra presidente del Centro per la salute del bambino Onlus– È fondamentale che resti invece un momento di piacere”. La seconda regola è il buon esempio che, in primis, i genitori devono dare: avere tanti libri in casa stimola la curiosità dei piccoli. La regola successiva, forse la più importante, è quella di leggere ad alta voce. L’importanza di questa pratica viene continuamente ribadita da nuovi studi. L’ultimo è stato pubblicato a marzo sulla rivista Pediatrics: la ricerca, sostiene il ricercatore dell’Università di Hong Kong Qian-Wen Xie, dimostra che la lettura ad alta voce apporta benefici ai bambini, ma anche ai loro genitori in quanto valido alleato per combattere lo stress e creare occasioni di condivisione famigliare. Quarta ed ultima regola: se non vi divertite voi genitori, come potete far divertire i vostri figli? Ecco perché le letture serali devono diventare un momento giocoso e di relax. Non leggete con monotonia, cercate di personalizzare i vari personaggi, magari attribuendo ad ognuno voci diverse, accompagnate la lettura a della musica oppure consigliate ai vostri bambini di disegnare quello che stanno ascoltando.

I libri più adatti per i nostri ragazzi

La letteratura trabocca di capolavori, ma non tutti sono adatti ai bambini. In nostro aiuto arriva la Bibliografia Nazionale del progetto Nati per Leggere: una guida di 132 libri, da quelli senza parole fino alle storie più elaborate, da cui i genitori possono attingere. Un evergreen? Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry; ma anche Favole al telefono di Gianni Rodari, La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl, fino alle avventure del topolino Geronimo Stilton, inventato da Elisabetta Dami.

Libri e tecnologia

No, la tecnologia non va demonizzata. “I genitori devono far capire ai ragazzi che, quando si legge, il telefono, il tablet e il computer vanno messi da parte – affermano Marcello Bramati e Lorenzo Sanna nel loro libro Leggere per piacere, come far crescere l’amore per i libri nei bambini dai 5 agli 11 anni – Ma la tecnologia potrebbe anche essere un alleato: per esempio gli audiolibri sono un ottimo strumento per avvicinarsi alla lettura”.

Leggi anche: Ecco come avvicinare i bambini alla lettura in maniera interattiva 

Come avvicinare i giovani alla lettura ultima modifica: 2018-05-20T09:00:28+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags