Fotografia

In mostra a Bologna gli scatti sul mondo del lavoro

In mostra a Bologna gli scatti sul mondo del lavoro

In mostra a Bologna le straordinarie immagini sul mondo del lavoro in tutte le sue forme di grandi nomi della fotografia del Novecento e contemporanei…

MILANO – La Fondazione MAST presenta la terza edizione di Foto/Industria, la prima Biennale al mondo dedicata alla fotografia dell’industria e del lavoro che si sta svolgendo a Bologna fino al 19 novembre con quattordici mostre in 13 sedi storiche del centro cittadino e al MAST.

FOTO/INDUSTRIA – Foto/Industria nasce nel 2013 con l’intento di ampliare e condividere con il centro storico di
Bologna l’idea imprenditoriale e culturale della Fondazione MAST, centro di livello internazionale legato al gruppo industriale Coesia e concepito come tramite tra l’impresa e la comunità. Il MAST  si configura come un luogo di condivisione e collaborazione che ospita diverse attività e funzioni tra cui la PhotoGallery, che con la propria
collezione di fotografia industriale curata da Urs Stahel e con l’allestimento di mostre temporanee è oggi l’unica istituzione al mondo dedicata a un genere fotografico che è quello della civiltà industriale. Con Foto/Industria, la missione della Fondazione MAST, come sintetizzato nel pay-off “etica ed estetica”, svolge il duplice ruolo di offrire al pubblico una testimonianza artistica e creativa di alto valore estetico e quello di consolidare l’attenzione verso i valori etici del “fare” che caratterizzano l’ identità industriale di Bologna, presenza imprescindibile e unica nel panorama italiano, promuovendola quale protagonista mondiale della fotografia dell’Industria e del lavoro.

LA MOSTRA – Questa edizione, con il direttore artistico Francois Hèbel porta in Italia i grandi fotografi, permettendoci di scoprire i loro progetti più originali e rilevanti, il loro sguardo unico, la loro straordinaria capacità di indagare il rapporto tra l’uomo e il lavoro nei suoi aspetti sociali, economici, politici e geopolitici, filosofici, spirituali. Curate da Urs Stahel sono le due mostre di Thomas Ruff e Carlo Valsecchi. La prima presenta le immagini di un fotografo che incarna il prototipo dell’artista dedito alla ricerca, demiurgo dell’immagine, per cui l’apparecchio fotografico costituisce molto più di un mero dispositivo meccanico di registrazione ottica, piuttosto una macchina generatrice di immagini attraverso la quale trasformare gli elementi della realtà in un nuovo materiale visivo che parla di macchine e di energie. La seconda mostra le immagini di grande formato che Carlo Valsecchi ha realizzato su uno dei più innovativi stabilimenti costruiti in Italia negli ultimi venti anni, dove la ricerca tecnologica punta a rivoluzionare la vita di molte persone, creando un futuro migliore.

Per saperne di più visitare il sito www.fotoindustria.it

Photocredit: LEE FRIEDLANDER CRAY, 1986 © LEE FRIEDLANDER, COURTESY OF FRAENKEL GALLERY, SAN FRANCISCO; JOSEF KOUDELKA ITALIA, TORINO, PISTA DI PROVA SUL TETTO DEL LINGOTTO (FIAT), 2004 © JOSEF KOUDELKA/MAGNUM PHOTOS; JOAN FONTCUBERTA RITRATTO UFFICIALE DEL COSMONAUTA IVAN ISTOČNIKOV © JOAN FONTCUBERTA BY SIAE 2017; JOSEF KOUDELKA
FRANCIA, DUNKERQUE, SOLLAC, AREA DI OMOGENEIZZAZIONE, 1987 © JOSEF KOUDELKA/MAGNUM PHOTOS

 

 

In mostra a Bologna gli scatti sul mondo del lavoro ultima modifica: 2017-10-29T09:33:56+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags