Fotografia

Giornata Mondiale del Bacio, i 5 baci più belli della storia della fotografia

I 5 baci più belli della storia della fotografia

Quando si parla di amore e fotografia è impossibile non pensare ad alcuni scatti celebri di questi autori…

MILANO – Quando si parla di amore, baci e fotografia è impossibile non pensare ad alcuni scatti celebri e immortali. Ad esempio, il bacio fotografato da Albert Eisenstaedt a New York nell’agosto del 1945, nel bel mezzo dei festeggiamenti per la fine della seconda guerra mondiale. Il fotografo è ricordato per aver catturato con la sua Leica un bacio travolgente e liberatorio, simbolo della rinnovata libertà e della fine di un era di sofferenza e tribolazioni. Oltremodo celebre è anche il bacio firmato dal grande Robert Doisneau: la sua foto, scattata nel 1950, raffigura infatti una coppia di giovani, che si baciano con passione: la scena si svolge in mezzo al movimento quotidiano e caotico della metropoli di Parigi, davanti all’Hotel De Ville. In occasione del World Kiss Day, ecco i 5 baci più celebri della fotografia.

 
V-J DAY A TIMES SQUARE – La fotografia più famosa di Eisenstaedt rappresenta un marinaio americano che bacia una giovane donna, il 14 agosto 1945, a Times Square. (La foto è nota sotto vari nomi: V-J day in Times Square, V–Day, ..). Poiché Eisenstaedt scattò numerose fotografie durante le celebrazioni del V-J Day non ebbe la possibilità di dare un nome e di fornire dettagli su questa foto, il che ha portato a una serie di voci incompatibili. Inoltre, siccome in questa foto non si riesce a capire con esattezza chi sono i due personaggi che si baciano dato che hanno il viso parzialmente coperto, per molto tempo coppie di persone si sono presentate alla redazione del Life rivendicando di essere loro i protagonisti del bacio. Nel 2007, però, Lois Gibson, specialista di arte forense, riuscì a definire, grazie a diversi studi, chi erano esattamente i due nella foto: Glenn McDiffie ed Edith Shain. (photocredits: wikipedia)

  V-J DAY A TIMES SQUARE

IL BACIO DELL’HOTEL DE VILLE – Fotografia simbolo dell’amore per eccellenza, Robert Doisneau scattò la scattò nelle vie caotiche di Parigi nel 1950.

IL BACIO RIFLESSO – Il bacio scambiatosi dagli innamorati riflessi nello specchietto retrovisore di una macchina è sicuramente uno dei più famosi scatti realizzati da Elliott Erwitt, nel 1953 a Santa Monica.

LEGGI ANCHE: Da Hayez a Klimt, ecco i dieci baci più belli nella storia dell’arte

JOHN LENNON E YOKO HONO – Fotografati da Annie Leibovitz per la rivista Rolling Stone. Annie racconta che durante la preparazione di questa foto Yoko stava per spogliarsi anche lei, ma la fotografa la fermò dicendole di restare completamente vestita, modificando così la natura complessiva dello scatto. L’immagine che ne risultò fu molto forte e John, alla vista delle prime Polaroid, disse: “Hai catturato esattamente la nostra relazione”. 5 ore dopo, l’8 dicembre 1980, Mark David Chapman suonò alla porta di Lennon e lo assasinò.

VANCOUVER RIOT KISS – Questa foto scattata da Richard Lam il 15 giugno 2012 durante le sommosse scaturite in seguito ad un incontro di Hockey, fece molto scolpore. Qualche tempo dopo i due ragazzi nella foto avrebbero infatti confessato che il loro bacio era dovuto solo ad un “effetto ottico” e che lui stava semplicemente parlando all’orecchio di lei per tranquillizzarla. (photocredits: flickr)

 VANCOUVER RIOT KISS

Giornata Mondiale del Bacio, i 5 baci più belli della storia della fotografia ultima modifica: 2017-07-06T10:00:57+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags