Fotografi

“Autunno al lago”, gli scatti del fotografo daltonico Kilian Schönberger

"Autunno al lago", gli scatti del fotografo daltonico Kilian Schönberger

L’incontro tra la magia dei colori e l’atmosfera dell’autunno, sono sorprendentemente immortalati dallo sguardo del fotografo Kilian Schönberger. Una serie di fotogrammi in grado di catturare le magiche sfumature del lago del nord-est della Germania. …

MILANO – “L’autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore” scriveva Albert Camus. L’incontro tra la magia dei colori e l’atmosfera dell’autunno, sono così sorprendentemente immortalati dallo sguardo del fotografo Kilian Schönberger. Una serie di fotogrammi in grado di catturare le magiche sfumature del lago del nord-est della Germania. 2-20

Gli scatti di Schönberger

I soggetti scelti da Kilian sono vasti paesaggi, preferibilmente nebbiosi. Artista tedesco che vive a Colonia, Kilian si muove tra foreste e sentieri montuosi in compagnia della sua macchina fotografica, alla ricerca dello scatto perfetto. Kilian, che è daltonico, ha trasformato questo apparente svantaggio in un punto di forza, che permette al fotografo di adottare un approccio singolare e tutto particolare sui colori

4-21

La singolare visione fotografica

“Ho riconosciuto che potevo trasformare questo cosddetto svantaggio in un punto di forza e così ho sviluppato la mia personale visione fotografica”, spiega Kilian sul suo sito web. “Ad esempio mentre catturo l’immagine di una scena caotica nella foresta, non riesco a distinguere chiaramente i diversi toni verdi e marroni. Quello che faccio è sorvolare su questo ‘handicap’ e concentrarmi su altri dettagli della natura per ottenere una struttura dell’immagine impressionante”. Una superficie calma, quella delle acque, che nelle parole di Kilian ricorda quello dello specchio della vita quando cattura gli infiniti momenti della realtà.

3-21

Foto: Kilian Schönberger

“Autunno al lago”, gli scatti del fotografo daltonico Kilian Schönberger ultima modifica: 2017-11-26T09:05:53+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags