Arte

Nathan Sawaya e le sue sculture Lego per la prima volta in Italia

Nathan Sawaya e le sue sculture Lego per la prima volta in Italia

Dopo il grande successo mondiale con milioni di visitatori, la mostra “The art of the brick” dell’artista americano Nathan Sawaya, arriva per la prima volta in Italia, a Roma, nello Spazio Eventi SET, fino al 14 febbraio 2016….

MILANO – Una delle mostre che è entrata nella top ten della CNN delle mostre globali più seguite: “The art of the brick”. “Il lavoro di Nathan Sawaya colpice immediatamente, forse anche più l’adulto che il bambino. Le opere infatti sembrano tutte facilmente realizzabili: basta avere a disposizione un buon numero di mattoncini e attaccarli secondo uno schema. Ma in The Art of The Brick c’è soprattutto l’elemento del genio, nascosto dal divertissement, che esprime sia l’arte, reinterpretandola, sia la condizione umana. E questo è piuttosto un gioco da adulti. Introdurre la mostra di Sawaya in Italia, riconosciuta terra del genio e dell’arte è dunque un atto vincente poiché ci sembra di riportare in Patria qualcosa che in fondo, ci appartiene”. Così il curatore della mostra “The art of the brick”, Fabio di Gioia, descrive il lavoro di Nathan Sawaya e si dice orgoglioso di mostrarlo all’Italia sottolineando la valenza e la fruizione dell’esposizione da parte di un pubblico senza età. A Roma ha inaugurato infatti pochi giorni fa l’esposizione dell’artista americano che utilizza i mattoncini Lego per creare vere e proprie opere d’arte.

(GUARDA LA GALLERY DELLA MOSTRA)

LA MOSTRA – “The art of the brick” è una mostra di arte moderna che unisce la Pop Art al Surrealismo. Allestista su un’area di oltre 1200mq, dove saranno esposte 80 opere d’arte , realizzate con i famosi mattoncini LEGO. Le opere di Nathan Sawaya, sono state costruite con oltre un milione di pezzi. Esibite in ambienti emozionanti, queste opere sorprendono i visitatori per il loro effetto straordinario lasciandoli senza parole. Tra le più sbalorditive e inaspettate creazioni 3D, THE ART OF THE BRICK presenta le ricostruzioni, a volte reinterpretate, di capolavori d’arte universalmente riconosciuti.

LEGGI ANCHE: “Costruire” l’arte giocando, le sculture realizzate con i mattoncini Lego di Nathan Sawaya

I CAPOLAVORI RIPROPOSTI CON I LEGO – Tra le opere esposte: la Gioconda di Da Vinci, la Venere di Milo, il soffitto della Cappella Sistina e Il David di Michelangelo, i ritratto di Warhol, l’Autoritratto di Rembrandt, il Pensatore di Rodin, l’urlo di Munch, San Giorgio Maggiore al crepuscolo di Monet, la Ballerina di Degas, la Notte Stellata di Van Gogh, la Testa di Modigliani, Il Bacio di Klimt, il Partenone, o le enormi sculture, come lo scheletro lungo 6 metri di T- Rex, costruito con oltre 80.000 mattoncini.

LEGGI ANCHE: ”L’arte del mattoncino”, il libro fotografico che raccoglie le opere di Nathan Sawaya realizzate con i LEGO

NATHAN SAWAYA – Statunitense di Colville, dello stato di Washington, Nathan si è laureato in Legge, all’Università di New York. Città dove risiede prima di iniziare a lavorare come avvocato da Winston& Strawn. Ha abbandonato la professione di avvocato nel 2004 per dedicarsi a tempo pieno a quella di artista di mattoncini LEGO nei suoi art studio di New York e Los Angeles, dove ha più di 4 milioni di mattoncini. La sua prima esibizione personale risale al 2007 dove ha avuto un enorme successo. A oggi le sue opere sono già parte di alcune collezioni di arte contemporanea di musei del Nord America. Nathan Sawaya è tra i più famosi e premiati artisti contemporanei.

Nathan Sawaya e le sue sculture Lego per la prima volta in Italia ultima modifica: 2015-11-01T11:30:28+00:00 da Tiziana Iannuzzi

© Riproduzione Riservata
Tags