Aforismi

Le frasi più celebri di Andy Wharhol

04082015182448_sm_13033

Andy Warhol, nato a Pittsburgh il 6 agosto 1928, è stato un pittore, scultore, regista, produttore cinematografico, direttore della fotografia, attore, sceneggiatore e montatore statunitense. Figura predominante del movimento della Pop art e tra gli artisti più influenti del……

Per celebrare la nascita del grande artista Andy Warhol, padre della Pop Art, riproponiamo alcune delle sue frasi che l’hanno contraddistinto e che, grazie alla sua spiccata ed eccentrica personalità, sono diventate famose.

 

MILANO – Andy Warhol è stato un pittore, scultore, regista, produttore cinematografico, direttore della fotografia, attore, sceneggiatore e montatore statunitense. Figura predominante del movimento della Pop art e tra gli artisti più influenti del XX secolo, le sue opere più famose sono diventate delle icone: Marilyn Monroe, Mao Tse-Tung, Che Guevara e tante altre. La ripetizione era il suo metodo di successo: su grosse tele riproduceva moltissime volte la stessa immagine alterandone i colori (prevalentemente vivaci e forti). La sua arte, che portava gli scaffali di un supermercato all’interno di un museo o di una mostra d’arte, era una provocazione nemmeno troppo velata: secondo uno dei più grandi esponenti della Pop Art l’arte doveva essere ‘consumata’ come un qualsiasi altro prodotto commerciale. Per celebrare la sua nascita, dopo aver pubblicato la sua biografia, lo ricordiamo con le sue frasi più celebri.

 

“Io porto la mia macchina fotografica ovunque vada. Avere un nuovo rullino da sviluppare mi dà una buona ragione per svegliarmi la mattina.”

 

“Non so se sto male perché impazzisco o se impazzisco perché sto male.”

 

“Credo di essere una delle persone più gelose del mondo. La mia mano destra è gelosa se la sinistra dipinge un bel quadro.”

 
“Ignoro dove l’artificiale finisce e cominci il reale.”

 

“Se raccogliessero tutte le frasi che ho detto capirebbero che sono un idiota e la smetterebbero di farmi domande.”

 

“Io ho la malattia sociale. Devo andare fuori tutte le sere. Se sto a casa una notte comincio a parlare coi miei cani. Una volta sono stato a casa per una settimana e i miei cani hanno avuto un collasso nervoso.”

 

“La vita è troppo breve per prendersela per uno stupido errore.”

 

“Ho quella disperata sensazione che niente abbia senso. Allora decido di innamorarmi, ma è troppo difficile. Voglio dire, pensi costantemente a una persona ed è soltanto fantasia, non è reale, e poi diventa una cosa così coinvolgente, devi vederla di continuo e va a finire che è un lavoro come un altro.”

 

“È meglio vedere un film che un incontro di tennis perché non sopporto di vedere qualcuno che potrebbe perdere.”

 

“I miei quadri non vengono fuori mai come me li aspettavo ma di questo non sono mai sorpreso.”

 

“La pop art è un modo di amare le cose.”

 

“Andrei all’inaugurazione di qualsiasi cosa, anche di una toilette.”

 

“Tutti gli scandali aiutano la pubblicità, perché non c’è migliore pubblicità della cattiva pubblicità.”

 

“Quel che c’è di veramente grande in questo paese è che l’America ha dato il via al costume per cui il consumatore più ricco compra essenzialmente le stesse cose del più povero. Mentre guardi alla televisione la pubblicità della Coca-Cola, sai che anche il Presidente beve Coca-Cola, Liz Taylor beve Coca-Cola, e anche tu puoi berla.”

 

“Se qualcuno chiede quanti anni ho ditegli sempre:’Ne ha ottanta’

 
“I figli delle star di Hollywood sono cresciuti ignorando la differenza fra recitazione e la vita reale, perciò sono i migliori attori del mondo.”

 

“Io ho cominciato come artista commerciale e voglio finire come artista del business.”

 

“L’idea dell’America è meravigliosa perché più una cosa è uguale e più è americana.”

 

6 agosto 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le frasi più celebri di Andy Wharhol ultima modifica: 2015-08-06T10:28:00+00:00 da

© Riproduzione Riservata
Tags