Beni culturali

Le 7 città della letteratura assolutamente da visitare

Le 7 città della letteratura assolutamente da visitare

Visitare città della letteratura adesso si può. E addirittura anche l’UNESCO ne riconosce una, ogni anno. Per quest’estate c’è ampia scelta…

MILANO – L’estate è un ottimo periodo per dedicarsi alle vacanze culturali. Persino l’Unesco assegna ogni anno il titolo alle città letterarie più importanti. Ovviamente, ad incidere, è non solo la storia letteraria di una data città, ma anche il clima culturale che si respira: eventi, iniziative editoriali, case editrici, librerie, biblioteche. E se volete visitare i luoghi in cui sono vissuti e cresciuti importanti nomi della letteratura, anche iniziative turistiche e tour che vi condurranno passo, passo a scoprire alcuni dei luoghi più suggestivi del mondo.

Edimburgo – Scozia

Qui sono passati autori del calibro di Walter Scott, Robert Burns, Robert Louis Stevenson e Arthur Conan Doyle. Proprio per questo vengono organizzati itinerari a tema, iniziative culturali varie a sostegno di questa realtà culturale varia e ancora viva, che è valsa alla città il titolo di una delle città letterali più importanti al mondo.

Dublino – Irlanda

Questa città si accende di cultura in maniera particolare il 16 giugno, quando si tiene il Bloomsday, giorno in cui è ambientato il famoso romanzo di James Joyce, Ulisse. Ma da queste parti sono passati anche altri scrittori di straordinaria importanza: Oscar Wilde, Bran Stoker, i Premi Nobel George Bernard Shaw, W.B. Yeats, Samuel Beckett. E già solo per questo, Dublino potrebbe entrare a pieno titolo come Città della Letteratura per eccellenza.

Norwich – Inghilterra

E’ la città inglese dei primati letterari: in questa cittadina fu scritto il primo libro in lingua inglese da una donna, Julian of Norwich, e fu applicato per la prima volta il Public Library Act del 1850. Inoltre, proprio qui fu fondato il primo centro di scrittura creativa di tutto il Regno Unito, nel 1970. Tra i suoi allievi possiamo ricordare Ian McEwan e Anne Enright.

Cracovia – Polonia

La celebre capitale polacca diede i natali a Joseph Conrad e sono sepolti i poeti del Romanticismo Adam Mickiewicz e Juliusz Slowachi. Cracovia può inoltre vantare dei Premi Nobel: Henryk Sienkiewicz, autore di Quo Vadis, Wladyslaw Reymont, Wislawa Szymborska. Un’ingente numero di biblioteche popolano la città e dal 2011 si tiene la Notte della poesia per celebrare la storia della letteratura della capitale polacca.

Heidelberg – Germania

Johann Wolfgang von Goethe, Bettina von Arnim e Friedrich Holderlin sono tutti legati alla città tedesca, ritrovo di artisti del Romanticismo. In tempi più recenti è diventato un centro importante per la traduzione e ha un suo personale Festival letterario dal 2004: Heidelberger Literaturtage. Senza contare il fatto che è sede di ben 50 case editrici.

Granada – Spagna

Sulle pareti dei palazzi dell’Alhambra sono scolpite delle poesie e già soltanto da questo particolare si respira la forza letteraria di questa città. Qui vengono organizzati numerosi eventi letterari anche per raccogliere l’eredità lasciata dal grande poeta Federico Garcia Lorca che qui ha scritto molte delle sue più importanti opere e ha dato anche il nome ad un Premio letterario.

Praga – Repubblica Ceca

Suggestiva per le sue atmosfere ha sviluppato soprattutto nell’ultimo decennio un fervente clima culturale e, in particolare letterario, proprio in favore della crescita del suo turimo. Città natale di autori del calibro di Frank Kafka, Jaroslav Hasek, Milan Kundera, è ricca di festival letterari, come il Prague Microfestival, dedicato alla poesia, e il Komiksfest dedicato invece al fumetto. Nella capitale è presente inoltre la Charles University, fondata nel 1348, e un invidiabile concentrazione di librerie e biblioteche – ben 42.

 

Le 7 città della letteratura assolutamente da visitare ultima modifica: 2017-07-15T09:14:32+00:00 da francesca

© Riproduzione Riservata
Tags