Beni culturali

Brera, condizionatori in tilt rischiano di danneggiare i quadri

Brera, condizionatori in tilt rischiano di danneggiare i quadri

Tra le opere messe al riparo la Pala di Brera di Piero della Francesca, una delle opere più importanti della Pinacoteca. Il commento del direttore James Bradburne…

MILANO – Dipinti e quadri “incerottati” con strisce o pezzetti di carta velina, a causa dell’umidità anomala causata dovuta al malfunzionamento degli impianti di riscaldamento. E’ quanto avvenuto alla Pinacoteca di Brera nelle ultime ore.

TEMPESTA DI FREDDO PERFETTA – Il direttore James Bradburne ha parlato della “tempesta di freddo perfetta” a commento dell’episodio. A causa delta temperatura anomala,  molte delle opere hanno dovute essere o coperte o rimosse. Tra le opere “incerottate” anche la Pala di Brera di Piero della Francesca, una delle opere più importanti della Pinacoteca, mentre ha dovuto essere rimosso per un leggero restauro un Bramante. Nessun problema, invece, per altre opere importanti, dallo Sposalizio della Vergine di Raffaello, Il Bacio di Hayez, il Cristo morto di Mantegna e La cena in Emmaus di Caravaggio.

LE REAZIONI – Non sono mancate, in merito al caso di Brera, polemiche e preoccupazioni da parte del mondo della cultura. “Siamo di fronte ad un’altra clamorosa conseguenza della riforma Franceschini – denunciano da Emergenza Cultura – Se la tragica gestione del dopo terremoto in Italia centrale ha messo a nudo le conseguenze sul territorio della soppressione di fatto della tutela, ora il disastro della Pinacoteca di Brera mostra le conseguenze della valorizzazione dei musei à la Franceschini”.

Brera, condizionatori in tilt rischiano di danneggiare i quadri ultima modifica: 2017-01-16T10:41:39+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags