Arte

Monet e l’indimenticabile Camille

Camille Monet nel quadro "Donna con parasole"

“La donna con il vestito verde” che rubò il cuore al caposcuola degli impressionisti. Camille-Léonie Doncieux aveva solo diciotto anni quando incontrò Claude Monet…

MILANO – Camille-Léonie Doncieux aveva solo diciotto anni quando incontrò Claude Monet. Fu amore a prima vista in una libreria di Parigi. Quella che ben presto sarà chiamata “La Monette” lasciò per il re degli impressionisti la casa natale rompendo il fidanzamento con un rampollo ben voluto in famiglia. Scelse l’amore al caro prezzo di una vita fatta di stenti e difficoltà.

 

“La donna con il vestito verde”, Monet

Scopri l’esclusiva linea d’arredo dedicata a Monet

L’AMORE SOPRA TUTTO – Camille seguì Claude nella vita bohémienne diventando la sua modella e compagna. I due dividevano tutto: le ore di posa, la precarietà, le tante fughe di notte per via degli affitti che non riuscivano a pagare… In compenso la bella modella esercitava su tutti un gran fascino, non solo sul suo Monet, ma anche sugli altri impressionisti che la vollero protagonista delle loro tele, come Renoir. Dopo aver dato a Monet un erede, Jean, la donna si ammalò. Camille morì di cancro nel 1879, a soli 32 anni, dopo aver dato alla luce, qualche mese prima, il secondogenito Michel. Monet fu sconvolto dalla morte della giovane moglie, come dimostra anche il celebre ritratto “Camille Monet sul letto di morte”, nonostante avesse intrecciato da poco una relazione extraconiugale con Alice Hoschedé, moglie di un ricco finanziere, amico del pittore e suo fedele collezionista. Monet continuò a ritrarre la moglie anche dopo la sua morte generando non poca gelosia ad Alice.

 

“Camille Monet sul letto di morte”, Monet

 

Monet e l’indimenticabile Camille ultima modifica: 2017-12-05T09:07:56+00:00 da lucia

© Riproduzione Riservata
Tags