Arte

Gli artisti che creano capolavori sulla sabbia

Gli artisti che creano capolavori sulla sabbia

L’arte si può esprimere in diverse forme. E’ quello che pensano alcuni artisti che hanno dato vita a capolavori creati sulla spiaggia…

MILANO – “E scavavo la sabbia cercando tesori e vedevo la vita soltanto a colori”, recita il testo di una canzone dall’atmosfera tipicamente anni 80′. Tutti siamo stati bambini e più di una volta con l’arrivo dell’estate ci siamo fiondati in spiaggia con l’immancabile paletta e secchiello. Costruire castelli di sabbia era l’appuntamento quotidiano in riva al mare, scandito dai rumori dei passanti sul bagnasciuga e dalle onde che inevitabilmente finivano per infrangersi sulle nostre piccole opere architettoniche. Una metafora a testimonianza della vulnerabilità della vita, di quell’illusione nel poterci aggrappare a qualsiaisi cosa. Oggi molti di quei bambini sono diventati adulti e i semplici castelli di sabbia sono stati il punto di partenza per coltivare negli anni le proprie capacità artistiche. Si tratta di adulti mai creciuti del tutto perchè la voglia di sporcarsi ancora con la sabbia è rimasta la stessa di quando si era solo dei piccoli sognatori. Ad oggi tanti sono gli artisti capaci di creare delle vere e proprie opere d’arte sulla spiaggia, una capacità sicuramente non comune a tutti. Vediamo alcuni dei più bravi artisti e maestri della sabbia di tutto il mondo.

Marc Treanor 

Artista cinquantaquattrenne del Galles, realizza enormi disegni armonicamente geometrici la cui bellezza dura quanto il tempo di una marea. Ore e ore di lavoro, si perchè la sua è un’attività che gli ha portato riconoscimenti e commisioni, per poi ammirarli dall’alto una volta terminati e immortalarli in uno scatto prima che la forza delle onde ristabilisca l’ordine piatto sulla sabbia. A non mancargli è l’ispirazione, fondamentale per ogni artista che si rispetti. Le sue idee provengono dalle cose semplici. Basta osservare la natura che ci circonda per lasciarsi ispirare ad esempio da un girasole, dalla disposizione o delle foglie su un ramo. La passione è nata quasi per gioco, un passatempo nato nelle vacanze in Cornovaglia per non far annoiare i suoi figli. E ora che di tempo ne è passato lui è andato avanti ugualmente da solo in questa avventura che è riuscita a diventare anche il suo lavoro.

Andres Amador

Artista californiano classe 1971, già da molti anni dà vita ad effimeri capolavori. Lui nel suo talento ci crede con tutto se stesso e il risultato sono delle incredibili opere d’arte realizzate con un rastrello da giardino. Una volta decisa la foma che vuole dare alla sabbia, realizza inizialmente un semplice schizzo sulla carta al quale segue la vera opera che solitamente raffigura tutto ciò che la natura ci ha donato. La sua è un’arte che trae ispirazione dalla geometria sacra e dal fenomeno dei cerchi nel grano in Inghilterra. Ghirighori, forme geometriche, mosaici, petali di fiori e simboli che vengono realizzati in un paio d’ore prima che la marea li porti per sempe via con se. I suoi piccoli segreti consistono nell’avvalersi del noto Google Earth per individuare le migliori location per le sue opere, attendendo la luna piena per sfruttare al massimo la bassa marea e completare così i suoi spettacolari disegni.

Jamie Harkins
L’artista neozelandese, insieme ad altri coleghi provenienti da Francia e Cile, trasforma le spiagge di Mount Maunganu in tele su larga scala dove poter realizzare disegni a carattere ironico che diano l’inganno della profondità. Le opere che grazie a loro appaiono, e che con la stessa velocità scompaiono, sono il frutto di una forte intesa tra tre artisti incredibili, in grado di disegnare illusioni tridimensionali sulla sabbia, simili a quelle che i madonnari creano con i gessetti sull’asfalto delle città.
Jamie Warley
L’artista lavora principlamente sulle spiagge scozzesi e inglesi, in cui ha circa sei ore di tempo a disposizone per mettere a frutto la sua bravura nel creare disegni bidimensionali o tridimensionali. Il suo ultimo progetto si chiama Gulp e consiste in un video in stop-motion realizzato con i suoi disegni e le sue sculture di sabbia. Il video è stato girato dall’equipe dello studio di animazione Sumo Science sulla spiaggia di Pendine, in Galles.
Gli artisti che creano capolavori sulla sabbia ultima modifica: 2017-06-27T09:37:10+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags