Arte

Domenica musei gratis per tutti, ecco le mostre da visitare a Roma

Domenica musei gratis per tutti, ecco le mostre da visitare a Roma

Con la prima domenica del mese torna #DomenicalMuseo. Ingresso gratuito nei Musei Civici per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana con ampia scelta di mostre

MILANO – Domenica 7 maggio 2017, come tutte le prime domeniche del mese, torna #DomenicalMuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente, in applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato. Nella Capitale torna quindi l’ingresso gratuito nei Musei Civici della città per tutti i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana con molte iniziative per bambini ed adulti e una grande varietà di mostre da visitare. Iniziative ideate e promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

APERTURA STRAORDINARIA – Inoltre, come prima domenica del mese,  il percorso di visita nell’area dei Fori Imperiali  sarà aperto al pubblico gratuitamente dalle ore 8,30 alle 19.15,  con l’ultimo ingresso alle 18,15. L’apertura straordinaria prevede l’ingresso alla Colonna di Traiano e, dopo il  percorso con passerella attraverso i Fori di Traiano e Cesare, i visitatori proseguiranno  attraverso il  breve camminamento nel Foro di Nerva che permette di accedere al Foro Romano, mediante la passerella realizzata presso la Curia dalla Soprintendenza di Stato.

LE MOSTRE

Ai Musei Capitolini si possono ancora visitare le mostre Michelangelo capolavori ritrovati Il sacrificio di Isacco esposto accanto alla Cleopatra –Leonardo e il volo, il manoscritto originale del Codice e un’esperienza multimediale in 3D.

Ai Mercati di Traiano I Fori dopo i Fori,  che illustra le vicende dell’area archeologica dei Fori Imperiali attraverso i rinvenimenti degli scavi degli ultimi 25 anni..

Al Museo di Roma in Trastevere le immagini potenti che rivelano una grande fotografa: Vivian Maier. Una fotografa ritrovata, 120 scatti in bianco e nero realizzati tra gli anni Cinquanta e Sessanta insieme a una selezione di immagini a colori scattate negli anni Settanta, oltre ad alcuni filmati in super 8. Al primo piano, La terra come patrimonio comune – 40 anni d’impegno 1977/2017 mostra fotografica sul recupero e messa a cultura di terreni pubblici e privati abbandonati.

Al Museo Napoleonico Minute visioni. Micromosaici romani del XVIII e del XIX secolo dalla collezione Ars Antiqua Savelli, una delle più importanti in ambito internazionale dedicate a questo peculiare genere artistico, frutto di oltre quarant’anni di acquisizioni e ricerche.

Alla Centrale Montemartini da ammirare, oltre alla magnifica collezione permanente, il treno di Pio IX realizzato nel 1858 dalle società ferroviarie “Pio Centrale” e “Pio Latina”, che lo hanno commissionato ad aziende francesi per farne dono al pontefice.

Al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco All’ombra delle piramidi. La mastaba del dignitario Nefer, il preziosissimo rilievo funerario del dignitario Nefer, databile al regno del faraone Cheope: una ricostruzione 1:1 della struttura della cappella funeraria e una ricchissima documentazione grafica, fotografica e multimediale per descriverne lo spazio interno.

Al Museo Civico di Zoologia Litoralis – dalla terra al mare mentre al vicino Museo Carlo Bilotti InMateriale. Lucilla Catania e BIMBA LANDMANN Cultura visiva e immaginario fantastico: illustratrice di libri per l’infanzia, l’artista, attraverso immagini di grande fascino, mira a coinvolgere un pubblico molto vasto, con un’attenzione particolare ai più piccoli.

Al Casino dei Principi di Villa Torlonia Magia della luce. Specchio e simbolo nell’opera di Lorenzo Ostuni.

Alla Galleria d’Arte Moderna Stanze d’artista. Capolavori del ‘900 italiano Sironi, Martini, Ferrazzi, De Chirico, Savinio, Carrà, Soffici, Rosai, Campigli, Marini, Pirandello e Scipione.

Molte possibilità, come sempre, al MACRO di via Nizza: I Think Art is… Briciole D’Arte – Un video di Lara Nicoli e Carlo Carfagni; Arte e Politica. Percorsi nell’arte contemporanea attraverso la collezione MACRO; OTROS SONIDOS, OTROS PAISAJES; CROSS THE STREETS; Gea Casolaro – Con lo sguardo dell’altro. Al MACRO La Pelanda Alessandro Verdi – Sulla pelle della pittura; Marco Paoli – Ethiopia; POETRY – Adonis e Marco Nereo Rotelli. Al MACRO Testaccio Pietro Fortuna – S.I.L.O.S; Alfredo Pirri – i pesci non portano fucili.

Non rientrano nelle gratuità: la mostra Artemisia Gentileschi al Museo di Roma in Palazzo Braschi, un percorso che svela gli aspetti più autentici dell’artista, attraversando un arco temporale che va dal 1610 al 1652. Spartaco. Schiavi e padroni a Roma, una interessante mostra al Museo dell’Ara Pacis che indaga la realtà della schiavitù nella vita quotidiana e nell’economia della Roma imperiale. Le attività del Planetario Gonfiabile presso Technotown.

 

Domenica musei gratis per tutti, ecco le mostre da visitare a Roma ultima modifica: 2017-05-06T09:07:32+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags