Arte

Cosa vedere a Parma, capitale della cultura Italiana 2020

Cosa vedere a Parma, capitale della cultura Italiana 2020

Parma è stata nominata capitale italiana della cultura per il 2020. Noi vi consigliamo 10 posti imperdibili per chi vuole visitare la città…

MILANO – Parma è da sempre considerata una delle città più belle d’Italia ed è anche stata nominata capitale della cultura italiana 2020. Diverse sono le bellezze che ogni visitatore può ammirare nella famosa città. Dal Battistero al Duomo, ecco quali sono le tappe imperdibili per chi decide di visitare la città.

Duomo

Dedicato a Santa Maria Assunta, il Duomo è il luogo del culto cattolico più importante di Parma. L’esterno è in stile romanico con una facciata a capanna, mentre all’interno sono presenti delle cappelle laterali in stile gotico.

Battistero

 Il battistero, come attesta un’iscrizione sulla facciata, è stata decorata nel 1196 da Benedetto Antelami. La forma ottagonale, frequente nei battisteri, rappresenta il simbolo dell’eternità. Nel 1270 la costruzione si è conclusa e il battistero è stato consacrato.

Teatro Farnese

Il Teatro Farnese era il luogo di corte dei duchi di Parma e Piacenza. Costruito da Giovan Battista Aleotti nel 1618, ma viene inaugurato solo dieci anni dopo in n occasione delle nozze di Margherita de’ Medici, figlia di Cosimo.

Monumento a Giuseppe Verdi

Il monumento dedicato a Giuseppe Verdi è stato costruito nel 1913, secondo un progetto di Lamberto Cusani. Durante la seconda guerra mondiale ha subito dei danni a causa dei bombardamenti e per questo si è deciso di abbatterlo. Ne è stata risparmiata solamente la grande ara centrale che è stata collocata in piazzale della Pace.

Palazzo della Pilotta

Nel centro storico di Parma è possibile ammirare un complesso di edifici denominato “La Pilotta”. Il complesso è  costituito attualmente dal Museo archeologico nazionale, dalla Galleria Nazionale, dalla Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano.

 

Palazzo del Giardino

 Situato all’interno del Parco Ducale, il Palazzo del Giardino è un palazzo storico che si trova a Parma. All’interno sono conservate diverse opere d’arte divise per sale, come la Sala di Alcina, Sala d’Orfeo, Sala dell’Amore o la Sala delle Leggende

 

Basilica di Santa Maria della Steccata

 La basilica magistrale di Santa Maria della Steccata è stato realizzato tra il 1515 e il 1539. La Basilica ha la struttura che poggia su una base a croce greca. All’interno sono presenti alcuni affreschi del Parmigianino tra cui quello presente sotto l’arco principale, chiamato Tre vergini savie e tre vergini stolte.

 

Castello dei Burattini

Amato tantissimo dai bambini, questa castello è un museo dedicato all’arte dei burattini. Il museo è stato fondato, secondo un progetto di Giordano Ferrari, nel 2002 nelle stanze dell’ ex-convento di San Paolo e all’interno sono presentati i burattini della collezione personale del fondatore.

 

Parco Ducale

Il parco Ducale  si trova nei pressi del torrente Parma. All ‘interno del parco sono presenti alberi secolari che colorano di verde il parco.  All’interno del Parco si possono scorgere statue di J. B. Boudard e inoltre si trovano l’antico Palazzo Ducale e il Palazzetto Eucherio Sanvitale.

 

Labirinto della Masone

Il Labirinto della Masone è un parco culturale situato a Masone vicino a Parma. Nato da un’idea di Franco Maria Ricci si estende per sette ettari ed è costituito da bambù di specie diverse, da quelle nane a quelle giganti.

Cosa vedere a Parma, capitale della cultura Italiana 2020 ultima modifica: 2018-02-16T16:49:20+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags