Curiosiamo

Gianni Berengo Gardin e Luca Nizzoli Toetti sono i vincitori del Premio Marco Bastianelli 2014

14052014133651_sm_7476

Martedì 20 Maggio presso l’Associazione Civita di Roma verrà premiato il vincitore del Premio Bastianelli, edizione 2014……

Il premio, istituito in memoria del caporedattore di Fotografia Reflex Marco Bastianelli, sarà consegnato ai vincitori a Roma il prossimo 20 maggio

MILANO – Martedì 20 Maggio presso l’Associazione Civita di Roma verrà premiato il vincitore del Premio Bastianelli, edizione 2014. Il Premio esiste dal 2005 per sdare il giusto riconoscimento al miglior libro fotografico pubblicato in Italia.

IL VINCITORE – Il vincitore dell’edizione di quest’anno è Gianni Berengo Gardin con il libro “Il Racconto del Riso”, edito da Contrasto. Come scrive Carlo Petrini, fondatore di Slow Food «Gianni Berengo Gardin, è il fotografo che più di ogni altro ha saputo interpretare visivamente le trasformazioni del Novecento italiano e che ci narra, con un esercizio fotografico sorprendente, questo silenzio assordante che caratterizza le terre che in primavera si fanno acqua per generare uno degli alimenti più importanti per la vita dell’uomo: il riso.» Il libro, attraverso scatti in bianco e nero, racconta la storia della famiglia Randolino e della sua azienda, sita nel vercellese.  Nel volume, le immagini di Gianni Berengo Gardin sono accompagnate da testi bilingue (italiano e inglese) di Carlo Petrini, Gianni Rondolino, Marco Vallora e da un’antologia di brani scelti intorno alla coltivazione del riso Acquerello e alla sua cultura. ‘Il racconto del Riso’ ha accompagnato l’omonima mostra presentata presso Forma Galleria nell’Aprile 2013.

IL PREMIO OPERA PRIMA – Il Premio Opera Prima è invece stato vinto da Luca Nizzoli Toetti con “Almost Europe” edito da Postcart che, sul sito del Premio, scrive: «Lo spostamento fisico coincide per me, nel suo senso più intimo, con la riconquista del territorio: come un animale urbano o un mendico di Borges cammino attraverso le città guardando, libero fruitore dell’eventualità. Senza l’artificio di un appuntamento, di un impegno, scelgo di muovermi privo di mappe smarrendomi come fossi in un bosco, come in un antico rituale di emancipazione, per creare nuove pietre miliari su cui misurare il mio passo; immagino così una personale cartina geografica grazie alla quale realizzo il sogno della parità di accesso, dell’autonomia di movimento, della dissoluzione del controllo. Una mia visione di Europa, il teatro che ho scelto per la mia ricerca.» Obiettivo del progetto ‘Almost Europe’ è documentare la vita quotidiana europea, lungo percorsi che ne attraversano o ne tangono il territorio, indagandone diversità, prossimità, limiti e possibilità, approfondendo in un racconto per immagini i vari aspetti e realtà che formano l’eterogeneo tessuto sociale e culturale del vecchio continente, stimolando un confronto costruttivo sui concetti di identità, consapevolezza e rispetto.

IL PREMIO  – La Giuria 2014 è composta da Piergiorgio Branzi, Michele Buonanni, Emilio D’Itri, Giulio Forti, Luca Forti, Sergio Grandi, Diego Mormorio e presieduta da Elisabetta Portoghese Bastianelli, e si è riunita il 12 Maggio per decretare il vincitore. Il premio è stato istituito per ricordare Marco Bastianelli, caporedattore di FOTOGRAFIA REFLEX, nell’intenzione di contribuire alla diffusione dei libri di fotografia e dell’arte della fotografia stessa, temi a cui Marco si era dedicato per anni con passione.

14 maggio 2014

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gianni Berengo Gardin e Luca Nizzoli Toetti sono i vincitori del Premio Marco Bastianelli 2014 ultima modifica: 2014-05-14T00:00:00+00:00 da

© Riproduzione Riservata
Tags