Cresciamo

I cinque benefici nascosti derivanti dal leggere ai bambini

11102013173737_sm_5267

Numerosi studi hanno dimostrato come, per i bambini, i benefici derivanti dalla lettura con i propri genitori siano importantissimi……

Un recente articolo apparso sull’Huffignon Post ha rivelato alcuni dei benefici derivanti dalla lettura dei libri ai propri figli

MILANO – Il tempo trascorso dai genitori a coccolare i propri figli, guardandoli mentre sono assorti dai personaggi di una storia che gli viene letta è un’esperienza preziosissima per entrambi. Numerosi studi hanno dimostrato come, per i bambini, i benefici derivanti dalla lettura con i propri genitori siano importantissimi. Un recente articolo apparso sul l’Huffington Post li ha raccolti; qui di seguito alcuni esempi.


COSTRUIRE ED INSTAURARE LEGAMI
– I ricercatori hanno osservato come la lettura venga spesso identificata come l’unica azione possibile per imperare, e molto meno sovente come un modo per rafforzare i legami tra genitori e figli. Gli esperti suggeriscono ai genitori di leggere libri ai propri figli molto spesso, ed utilizzare questi momenti per arricchire le relazioni con loro, nonché per accrescere il vocabolario dei piccoli lettori. I genitori ricorderanno con piacere questi momenti, e i bambini, allo stesso modo, impareranno a conoscere, attraverso le storie, sfumature complicate della vita. Affrontare per la prima volta alcuni temi non facili con un genitore sarò sicuramente molto istruttivo e rassicurante per i piccoli.


IL SEGRETO PER IL SUCCESSO
– Nel marzo del 2013, il Melbourne Institute of Applied Economic and Social Research ha pubblicato i risultati di una ricerca condotta su un campione di piccoli lettori. L’osservazione ha evidenziato come i bambini tra i quattro e cinque anni ai quali erano stati letti libri dalle tre alle cinque volte a settimana fossero più avanti di sei mesi per quanto concerne il livello di alfabetizzazione e lettura rispetto ai loro pari che non erano stati sottoposti ad una così intensa esposizione ai testi.


ARRICCHIRE IL VOCABOLARIO
– Jim Trelease, di professione educatore, ha osservato che esiste una reale differenza tra il parlare con un bambino e il leggergli un libro. Come ha fatto notare nel suo saggio “Read-Aloud Handbook”, il discorso è ricco di espressioni gergali e colloquiali. Al contrario, la letteratura propone un linguaggio molto più corretto,  e risulta quindi essere maggiormente educativa.  “Il linguaggio nei libri è molto ricco, e ci sono numerose frasi complesse e sintatticamente corrette. Nei libri, quotidiani e giornali, il linguaggio è molto più complesso e articolato. Un bambino che viene abituato sin da piccolo a questo tipo di parole e frasi sarà sicuramente molto più avvantaggiato rispetto ad un pari non sottoposto al medesimo stimolo”.

INSEGNARE ATTRAVERSO GLI ESEMPI – “Un bambino a cui sono stati letti libri vorrà imparare a leggere molto prima, in quanto desidererà imitare i genitori. Ma se un bambino in casa non vede nessuno prendere in mano un libro e leggere, non sentirà maturare in sé quest’esigenza e questo desiderio” ha affermato Trelease. L’autore h anche affermato come la lettura possa contribuire ad aumentare la capacità di attenzione del bambino. La lettura è una delle più preziose eredità che un figlio può acquisire da un genitore. Sapendo quante abitudini i bambini imparano dai propri genitori, starebbe proprio a questi ultimi farsi vedere molto più spesso in compagnia di un buon libro.


AUMENTARE L’AUTOSTIMA E LA CAPACITA’ DI COLLABORAZIONE
– I giovani lettori possiederanno così gli strumenti lessicali necessari ed adeguati per poter comunicare con i propri pari, con gli insegnanti e con i genitori. E’ stato osservato come i bambini che hanno abilità nel trovare le giuste parole da utilizzare durante un discorso hanno una maggiore probabilità nell’avere una maggiore autostima e senso di fiducia. Inoltre, i piccoli lettori sono più propensi a formulare i propri pensieri prima di arrabbiarsi o diventare insofferenti. Attraverso la conoscenza si aumenta anche la fiducia. E un maggior senso di fiducia permette di costruirsi la propria autostima. Si tratta di una reazione a catena. Da quando diventi un accanito lettore, le persone guardano a te per trovare risposta alle proprie domande, e n questo modo non si può far altro che migliorarsi.

13 ottobre 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I cinque benefici nascosti derivanti dal leggere ai bambini ultima modifica: 2013-10-13T00:00:00+00:00 da dueper

© Riproduzione Riservata
Tags