Curiosiamo

I sette accorgimenti per diventare lettori forti

06032013100955_sm_3542

La maggior parte delle persone è a conoscenza dei vantaggi della lettura. Leggere arricchisce la conoscenza e stimola l’intelligenza. Tutti sanno di dover leggere, ma trovare il tempo per farlo può essere difficile. Un articolo pubblicato sul sito ”The Ticket”……

Non considerare la lettura un dovere e provare gli audiolibri per migliorare le competenze di lettura. Un articolo del Daily Herald propone semplici suggerimenti per diventare buoni lettori
 

MILANO – La maggior parte delle persone è a conoscenza dei vantaggi della lettura. Leggere arricchisce la conoscenza e stimola l’intelligenza. Tutti sanno di dover leggere, ma trovare il tempo per farlo può essere difficile. Un articolo pubblicato sul sito “The Ticket”, all’interno del Daily Herald on line, presenta alcuni accorgimenti per leggere di più e meglio, e per potenziare le proprie capacità di lettura. Guardare la televisione o un film on line può essere rilassante, ma scambiare il laptop per un e-reader, o anche per i vecchi ma pur sempre affascinanti libri di carta, ha i suoi benefici. La lettura, come sottolinea l’articolo, stimola il cervello senza che questo opponga resistenza, diversamente da quanto accade guardando schermi. Leggere amplia la mente, allo stesso tempo rilassa e educa. Ecco i sette suggerimenti presenti nell’articolo e ottenuti grazie alla consulenza di Laura Wadley, assistant manager presso la sezione bambini della Provo City Library.

1-Tieni un libro a portata di mano. Non si può sapere infatti quando si avrà un momento libero, così è utile avere sempre un libro con sé: quando si attende dal medico ad esempio, si fa un viaggio in treno, o anche solo quando ci si concede il piacere di un bagno, si può prendere il libro e iniziare a leggere. “Usiamo il tempo libero per divertirci e contemporaneamente per istruirci”, afferma Wadley.

2-Non pensare che sia un dovere. Molte persone leggono solamente poiché lo ritengono un obbligo. Ma fare qualsiasi attività solo per non sentirsi in colpa nel caso in cui non la si compia non è mai una giusta motivazione, e solitamente non incentiva buone abitudini. “Se non abbiamo mai trovato nulla che ci faccia considerare la lettura un piacere, non significa – dice Wadley – che non possiamo trovare qualcosa che ci diverta. Proviamo a chiedere al nostro bibliotecario o al libraio, ci sono così tanti libri e così diversi tra loro che è impossibile non trovare qualcosa che stimoli il nostro interesse”.

3-Ricorda che non è una perdita di tempo. Dall’altro lato, gli amanti della lettura talvolta la considerano un lusso eccessivo che non possono permettersi. Ritengono che leggere sia egoistico, mentre bisogna considerare che chiunque legge migliora la società poiché diventa un cittadino più erudito. “Leggere fa bene a noi stessi, alla nostra famiglia, alla società intera. Un popolo con un alto livello di educazione è garanzia di una qualità delle vita migliore, per tutti”.

4-Cambia il libro. Se una lettura è particolarmente difficile o noiosa, non c’è nessun motivo per ostinarsi a proseguire, si può tranquillamente cambiare libro o genere. Wadley ricorda che il poeta Randall Jarrel ha affermato: “Leggi secondo il tuo capriccio!”.

5-Vai oltre i libri. Si può diventare lettori forti anche senza leggere esclusivamente libri, non c’è motivo di limitarsi ai libri poiché, come ricorda l’intervistata, “i quotidiani e le riviste vanno considerate letture, sono più semplici da portare avanti, si possono tranquillamente abbandonare una volta che hanno finito di interessarci”.

6-Prova gli audiolibri. “Se pensi di non avere tempo per leggere, considera la possibilità di leggere libri attraverso cd o telefoni cellulari” queste le parole di Wadley, che così prosegue: “ascolta un libro mentre guidi verso il lavoro, pulisci la casa, prepari il pranzo o sbrighi le faccende. Sono migliaia gli audiolibri disponibili, da acquistare on line o disponibili al prestito nelle biblioteche”.

7-Divertiti. Questo l’ultimo suggerimento di Laura Wadley: “Dopo che hai raggiunto i tuoi obiettivi di lettura, premiati con un acquisto nuovo o una cena fuori. Tieni un elenco dei libri letti, e scrivi le tue recensioni. Prova i quiz e i giochi relativi alla lettura, tutte queste piccole cose contribuiranno a motivarti e ti porteranno a leggere sempre di più. Chi ha detto che solo i bambini possono divertirsi?”

 

6 marzo 2013

I sette accorgimenti per diventare lettori forti ultima modifica: 2013-03-06T00:00:00+00:00 da

© Riproduzione Riservata
Tags