Cresciamo

Come rendere piacevole la lettura per gli alunni

02032013152110_sm_3531

Leggere un libro deve essere un piacere, non un dovere. Per sottolineare e ribadire l’importanza della lettura come attività di per sé gradevole, e non solo come un mezzo per l’apprendimento, il NUT (National Union of Teachers) ha realizzato il programma “Reading 4 Pleasure”……

In Gran Bretagna diverse scuole stanno seguendo il programma “Reading 4 Pleasure”, realizzato dal National Union of Teachers (NUT) per invogliare gli alunni a leggere di più

MILANO – Leggere un libro deve essere un piacere, non un dovere. Per sottolineare e ribadire l’importanza della lettura come attività di per sé gradevole, e non solo come un mezzo per l’apprendimento, il NUT (National Union of Teachers) ha realizzato il programma “Reading 4 Pleasure”, il documento che mira a rendere la lettura un’esperienza divertente, responsabilizzando gli insegnanti nell’invogliare i bambini e i giovani a leggere di più.


APPASSIONARE I RAGAZZI ALLA LETTURA
– “Reading 4 Pleasure” è una vera e propria campagna per la lettura lanciata dal NUT, il sindacato per gli insegnanti che comprende le scuole d’Inghilterra, Galles, delle Isole del Canale e dell’Isola di Man. A spiegare l’importanza dell’iniziativa è il segretario generale del NUT, Christine Blower. “Il coinvolgimento attivo alla lettura dovrebbe costituire un nucleo importante del diritto educativo di ogni bambino. Qualunque sia la loro provenienza sociale o aspirazione, una maggiore propensione alla lettura e la possibilità di disporre di una vasta gamma di testi contribuisce al successo scolastico degli studenti”. “Il principale obiettivo di qualsiasi insegnante è quello di rendere un alunno desideroso di imparare e appassionato di letture – aggiunge Alan Gibbons, scrittore e membro del NUT  – Un bambino che ama leggere è un bambino di successo. Recenti studi da parte dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) hanno dimostrato come leggere con piacere sia ancora più importante della classe sociale classe nel determinare il successo accademico”.

L’IMPORTANZA DELLE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE – Alcune ricerche riportate all’interno del documento indicano come una delle strategie più efficaci per  promuovere l’amore per la lettura tra gli studenti sia l’esistenza di una biblioteca in classe, utile come promemoria costante per i bambini ed efficace nell’invitarli a prendere un  libro e iniziare a leggere. Avere in aula una biblioteca contente libri di vario genere aumenta le competenze degli alunni, favorendo l’acquisizione di un vocabolario più nutrito e migliorando il proprio livello di comprensione e di scrittura. La presenza di una biblioteca scolastica può inoltre favorire l’opportunità di leggere dall’orario scolastico e può risultare utile agli studenti per parlare e  interagire con i libri.

COSA AMANO LEGGERE I RAGAZZI – Al fine di compiere tutte queste funzioni, c’è bisogno di una vasta gamma di  categorie di libri presenti all’interno di una biblioteca di classe: storie e resoconti narrativi, come ad esempio fiabe, racconti popolari, e  biografie; libri illustrati con immagini stimolanti e artistiche; manuali informativi; materiali di lettura generici, come riviste popolari,  giornali, cataloghi, libri di ricette, enciclopedie, mappe, relazioni, didascalie fotografie, manifesti, diari e lettere; libri di gioco, fumetti;  libri realizzati da autori-studenti. Secondo alcuni studi, inoltre, ai ragazzi in genere piace leggere libri aspirazionali, che riflettono ciò che vorrebbero diventare; libri che li fanno ridere e che fanno appello al loro senso di malizia; volumi di narrativa che si concentrano sull’azione più che sulle emozioni; libri in serie, come quella con protagonista Harry Potter, capaci di trasmettere ai ragazzi un senso di comfort e familiarità; libri di fantascienza o fantasy;  giornali, riviste, fumetti, manuali sportivi. In particolare quando leggono questo tipo di libri, secondo gli esperti molti giovani sembrano non rendersi conto di star leggendo qualcosa, proprio perché queste sono lontane dalle solite letture che si fanno tra i banchi di scuola.

ATTIVITA’ DI LETTURA DIVERTENTI – Secondo il programma “Reading 4 Pleasure”, per gli insegnanti risulta fondamentale organizzare attività di lettura divertenti, capaci di coinvolgere i propri alunni alla lettura. Come per esempio la “Fantasy Sports League”, in cui i ragazzi scelgono dei personaggi sportivi dei quali hanno letto il libro e li inseriscono all’interno di un immaginario "Dream team", spiegandone la motivazione. Altro gioco indicato come esempio è “Il coraggio di leggere”, nel quale gli studenti sono invitati a leggere libri gialli o che trattano argomenti misteriosi, conservati all’interno di sacchi neri. “Consigli di lettura” è invece un gioco che invita i ragazzi a realizzare poster originali che promuovono le loro letture preferite, da utilizzare come screensaver, manifesti o volantini. Queste creazioni possono essere installate in classe o in biblioteca, mettendole a rotazione in luoghi visibili come bagni, palestre, spogliatoi, mense. “Lettura estrema” è invece un gioco che invita i ragazzi a scattare fotografie di se stessi mentre sono intenti a leggere in situazioni strane o inusuali. Il gioco prosegue con l’affissione di queste foto in tutta la scuola. Vince colui che avrà realizzato la foto più originale e divertente.

GRUPPI DI LETTURA – Alcuni studenti, in particolare quelli poco propensi alla lettura, potrebbero reagire meglio se coinvolti in maniera divertente. Spesso i ragazzi sono molto motivati quando vengono coinvolti in una competizione a squadre. Ecco quindi che il programma “Reading 4 Pleasure” suggerisce agli insegnanti di creare dei gruppi di lettura che possano sfidarsi in prove di abilità e quiz. Ad esempio, ogni squadra può scegliere parole o frasi tratte dal libro da far indovinare all’atro gruppo-classe, con i vari indizi sparsi per la scuola. E’ possibile anche organizzare delle vere e proprie “caccie al tesoro letterarie”, che possono vivere in gara unica o all’interno di una sfida a lungo termine, e lotterie abbinate alla lettura, in cui vengono consegnati biglietti agli alunni ogni volta che sono sorpresi a leggere. In questo modo, più un alunno legge, maggiori possibilità ha di vincere il premio della lotteria, che naturalmente deve essere legati alla lettura.

 

3 marzo 2013

Come rendere piacevole la lettura per gli alunni ultima modifica: 2013-03-03T00:00:00+00:00 da

© Riproduzione Riservata
Tags