Investiamo

Michelangelo Sebastiani, ”Con Book on demand offriamo un’alternativa più veloce e su misura rispetto ai tradizionali metodi di pubblicazione”

25102012151149_sm_2913

Veder stampato il proprio libro in maniera veloce ed economica, senza più passaggi intermedi. Sono queste le comodità del servizio offerto da Book on demand, la piattaforma di pubblicazione su richiesta creata da Edizioni del Faro, la quale ha pensato di offrire al mercato un servizio alternativo rispetto alle case editrici tradizionali……

Il responsabile di Book on demand spiega come è nato il progetto e commenta le ultime novità digitali in ambito editoriale

 

MILANO – Veder stampato il proprio libro in maniera veloce ed economica, senza più passaggi intermedi. Sono queste le comodità del servizio offerto da Book on demand, la piattaforma di pubblicazione su richiesta creata da Edizioni del Faro, la quale ha pensato di offrire al mercato un servizio alternativo rispetto alle case editrici tradizionali. Il responsabile di Book on demand, Michelangelo Sebastiani, spiega come è nato il progetto e commenta le ultime novità digitali in ambito editoriale.

 

Come è nato Book on demand?
Siamo nati nel 2003 sotto la spinta di alcuni docenti che avevano la necessità di pubblicare velocemente i propri libri in formato digitale. Da lì abbiamo deciso di creare un sito internet a disposizione di tutti coloro che volessero veder stampata la propria opera.

Quale servizio offrite al mercato?
Il Book On Demand di Edizioni del Faro è un servizio con cui, grazie alla tecnologia digitale, stampare e pubblicare un libro diventa veloce ed economico. La nostra peculiarità consiste innanzitutto nel garantire una qualità di stampa pari a quella della stampa tipografica tradizionale, anche stampando un numero bassissimo di copie, ad esempio 50, mentre le tipografie richiedono un minimo di 500 o 1.000 copie.

 

Cosa vi differenzia rispetto ad un editore tradizionale?
Rispetto al processo tipografico tradizionale in offset, non vi sono costi relativi ai passaggi intermedi (impianti, pellicole, nastri, avviamento macchine) necessari alla trasformazione di un file in un libro. C’è poi la rapidità di esecuzione: con Book On Demand è possibile ricevere le copie del proprio libro in circa 5/7 giorni. Oltre a un’ampia gamma di servizi che vanno dall’impaginazione del libro alla promozione alle Fiere nazionali, il nostro servizio offre l’opportunità di veder stampata la propria pubblicazione con una vera casa editrice.

Cosa ne pensa dell’avvento del digitale in ambito editoriale?
Ho recentemente seguito ad Urbino un corso sull’editoria digitale. I numeri al momento sono pochi, e si registra un maggiore interesse da parte degli autori rispetto ai lettori. In Italia, non esiste ancora un mercato vero e proprio. Ciò potrà crearsi con il tempo.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi che comporta l’avvento della digitalizzazione? Ci sono realtà che rischiano di essere ridimensionate?
Il vantaggio principale riguarderà i lettori privati, i quali avranno la possibilità di trasportare più facilmente i loro testi attraverso i propri lettori digitali.  Le case editrici e i librai, se non si adatteranno al mercato, rischiano di vedersi danneggiati. Una questione che, in questa fase di sviluppo ed implementazione del digitale, non può ancora avere degli effetti tangibili.

 

25 ottobre 2012

Michelangelo Sebastiani, ”Con Book on demand offriamo un’alternativa più veloce e su misura rispetto ai tradizionali metodi di pubblicazione” ultima modifica: 2012-10-25T00:00:00+00:00 da

© Riproduzione Riservata
Tags